L’importanza di dire no

 

Perché dire “no” è così difficile ma dobbiamo assolutamente imparare a farlo!

 

Certo, tutti dobbiamo fare cose che non vogliamo fare; questa è solo una parte della vita.

Ma così tante persone accettano di fare cose che non devono nemmeno fare.

E a volte queste cose sono grandi;

Vedo le persone che accettano promozioni o lavori che non vogliono,

sposando persone di cui non si sentono sicuri e avendo figli prima che siano pronti.

La verità è che per molti di noi, dire “no” è difficile!

Vogliamo che gli altri ci apprezzino e ci accettino; vogliamo presentarci per loro, soddisfare le loro aspettative e soddisfarli.

Spesso dunque per accontentare gli altri,

per accontentare progetti e aspettative altrui mettiamo da parte noi stessi e ci ritroviamo a vivere situazioni che non ci rappresentano, che non ci fanno felici.

 

Onorare te stesso è la cosa più importante.

È vero che a volte dire “no” ferirà i sentimenti di qualcun altro – potresti addirittura deludere qualcuno che ammiri.

Ma in realtà stai anche alimentando il risentimento e il rimpianto quando non rispetti te stesso e le tue esigenze.

Questo ti porta ad essere ancora più critico nei confronti di te stesso e delle spirali in un auto-parlare negativo, che può portare a sintomi di ansia e depressione.

Se ti accorgi di trascorrere il tuo tempo partecipando ad attività o disposizioni che ti fanno sentire risentito, esausto o ingiusto,

ecco cinque modi per iniziare a coltivare l’abitudine salutare di dire “no”:

 

Controlla come reagisci quando ti viene chiesto di fare qualcosa per qualcuno, ricevere un invito o essere in qualche modo convocato per dare il tuo tempo ed energia a qualcosa,

prenditi del momento per vedere come ti senti a riguardo.

La richiesta ti fa sentire stanco?

Improvvisamente avverti un mal di testa altrimenti inspiegabile o qualche altro sintomo fisico come agitazione e angoscia?

Il tuo corpo è molto saggio e ti dirà spesso se qualcosa non va bene.

Una mia insegnante una volta ha detto che il tuo corpo ti invia ogni tipo di segnale quando qualcosa non funziona per te.

Quando non ascolti, cade un pianoforte proverbiale sulla tua testa.

La prossima volta che ti viene chiesto qualcosa, vedi se riesci a sfruttare quei segnali che il tuo corpo invia in anticipo e lascia che sia la tua guida.

 

Poniti una domanda specifica Chiediamoci coscientemente: “Voglio davvero farlo?”

Se la risposta non è chiara, potresti prendere del tempo e riflettere (ne parlo proprio nel punto successivo).

O se è una scelta complessa, parlane con qualcuno di cui ti fidi.

Quando hai l’abitudine di dire di sì senza pensare, ci vuole un po’ di tempo e un lavoro attivo per reimparare come ascoltare quella voce interiore che ti dice se vuoi davvero qualcosa.

Prendi tempo prima di rispondere.

Spesso quando ci viene fatta una domanda ci sentiamo pressati dal rispondere subito e, ovviamente, per un meccanismo automatico sai cosa succede?

Dirai quasi sicuramente di si.

Per questo motivo non avere paura e prenditi il tempo necessario per valutare realmente la proposta e per scegliere con metodo se la cosa faccia al caso tuo oppure no.

Potresti persino pensare di scrivere una lista di pro e di contro per valutare ancora meglio il tutto!

 

Inizia dicendo no alle piccole cose.

Prima di trovarti nell’ufficio di un terapista chiedendoti come sei finito in questo matrimonio o in quel lavoro o in qualunque città tu sia,

inizia praticando dicendo “no” alle piccole cose prima.

Questo può essere per i telemarketing, per l’up-sell in un negozio o per un invito sociale che non hai davvero voglia di accettare.

Quanto più ti eserciti a rifiutare gli inviti e le cose che non vuoi, tanto più sarai capace di rifiutare le proposizioni più grandi nella vita. 

 

Non dare scuse elaborate

Se qualcuno ti invita a cena ma avevi altri piani bon devi dire al tuo amico che sei malato e il tuo cane è morto e il tuo bagno è allagato.

Se vuoi trascorrere una serata tranquilla a casa da solo, perché rinunciarvi? Non devi giustificarlo o scusarti!

Le persone non necessariamente vogliono o hanno bisogno delle tue scuse;

vogliono solo sapere se potete incontrarvi o se sei interessato al lavoro o se puoi fare loro un favore o no.

Dire di no a qualcosa, per qualsiasi motivo, è spesso sufficiente.

Senza troppi giri di parole, scuse e bugie!

 

Imparare a dire “no” quando si intende autenticamente “no” è un’abilità di vita.

Per alcune persone, arriva abbastanza naturalmente.

Per alcune persone, richiede pratica abituale e uso consapevole di questa parola senza però demonizzarla ma anzi,

utilizzarla come fosse un’occasione per dare voce a se stessi, per essere te stesso.

All’inizio potrebbe non sembrare giusto ma sappi che è davvero necessario per vivere restando fedele a te stesso

e per farti vivere tutto con maggiore positività, motivazione e disponibilità.

 


 

LE MIE GUIDE:

-10 MODI E CONSIGLI PRATICI PER GUADAGNARE ONLINE: E-Book gratis per un periodo limitato.

-COME DIVENTARE NOMADE DIGITALE IN 30 GIORNI: La guida definitiva per diventare un Nomade Digitale e avviare il tuo business online.